25 luglio Giornata mondiale dei nonni e degli anziani

Pubblicato da Augustus Vibo Valentia il

“Fa bene agli anziani comunicare la saggezza ai giovani; e fa bene ai giovani raccogliere questo patrimonio di esperienza e di saggezza, e portarlo avanti, non per custodirlo in un museo, ma per portarlo avanti affrontando le sfide che la vita ci presenta.” (Papa Francesco)

 

Oggi è la prima Giornata Mondiale dei Nonni e degli Anziani. La ricorrenza, voluta da Papa Francesco, si riproporrà ogni anno nella quarta domenica del mese di luglio. L’obiettivo è quello di far riflettere sul valore di queste figure che rappresentano le nostre radici e tramandano le tradizioni. Durante la pandemia, la generazione dei più anziani ha sofferto di più. Molti nonni se ne sono andati senza poter salutare i propri nipoti, e molti nipoti hanno perso i loro nonni dopo lunghi periodi di lontananza a causa del Covid.
Il tema scelto dal Papa: “Io sono con te tutti i giorni” significa che la comunità ecclesiale desidera stare con gli anziani tutti i giorni. L’invito rivolto ai giovani è di frequentare i nonni. I primi come angeli, inviati, e i secondi come guide davanti ai primi. Papa Francesco dice di conoscere giovani che parlano con più facilità con i nonni che con i genitori. Per Francesco nonni e nipoti possono essere grandi amici.

Categorie: News

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *